Lite degenera al bar: pestato a sangue e accoltellato in piazza

Denunciati due aggressori, manca il terzo: la vittima un muratore di 38 anni di Pontoglio, pestato a sangue in piazza sabato sera. Ricoverato in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita

Foto d'archvio

Una lite degenerata fuori dal bar, sabato sera. Le botte, l'inseguimento per le vie del paese, mazzate e coltellate, un bagno di sangue, l'ospedale e i carabinieri: tutto questo in pieno centro, probabilmente sotto l'occhio vigile delle telecamere della piazza.

La vittima: un muratore di 38 anni, di nazionalità marocchina. Gli aggressori: tre giovani bresciani con cui pare ci fosse un qualche conto in sospeso. Scene da film, purtroppo, nella notte di Pontoglio. Tutto comincia sotto i portici, fuori da un locale di Via Francesca.

Il muratore è al bancone, quando è circa mezzanotte. Viene avvicinato dai tre italiani: uno di loro lo colpisce in faccia con una sberla. La sua reazione non è immediata, ma al secondo schiaffo si difende colpendo il suo aggressore con un bicchiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • In arrivo due nuovi autovelox: limite abbassato dai 90 ai 70 chilometri orari

Torna su
BresciaToday è in caricamento