Rapina in casa, macellaio ucciso: arrestato anche l’ultimo killer

Brillante operazione delle forze di polizia albanesi e croate: arrestato a Dubrovnik – la Ragusa della Dalmazia – il 22enne Erijon Luli, si fingeva un turista. L’ultimo complice della banda che nel 2014 uccise Pietro Raccagni

Pietro Raccagni

Arrestato a Ragusa: ma non in Sicilia, in Croazia. E’ finito in manette anche l’ultimo componente della banda di rapinatori che nel luglio 2014 uccise Pietro Raccagni, commerciante di Pontoglio. Si chiama Erijon Luli, 22enne albanese, intercettato dalla polizia a Dubrovnik – la Ragusa della Dalmazia – mentre cercava di nascondersi fingendosi un semplice turista.

Lo scorso aprile era stato arrestato il terzo componente della banda, ora il quarto: è stato già estradato, ora rinchiuso nel carcere di Regina Coeli dove sarà interrogato la prima volta. Per il processo invece dovrà essere trasferito a Brescia. Su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale: le indagini si sono concluse con la collaborazione delle forze di polizia albanesi e croate.

Fermato per un controllo, agli agenti avrebbe fornito false generalità, salvo poi essere riconosciuto grazie ad una foto segnaletica.  Ora sono dunque giorni decisivi per il destino dei quattro rapinatori: erano entrati in casa di Pietro Raccagni, noto macellaio di Pontoglio, lui aveva provato ad affrontarli ma era rimasto gravemente ferito, tanto da morire in ospedale una decina di giorni dopo.

Il dolore ha attraversato la famiglia, la rabbia e l’indignazione una comunità intera: anche la moglie Federica Pagani ha più volte gridato giustizia, GUARDA IL VIDEO. Questi i componenti della banda: i cugini Pjeter e Vitor Lleshi, i primi ad essere arrestati, poi Ergren Cullhaj, arrestato invece la scorsa primavera, ora anche l’ultimo, Erijon Luli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento