Ponte San Marco: Alessandro ucciso a 21 anni dalla meningite

Il giovane è spirato al San Raffaele di Milano a una settimana dal ricovero

Alessandro Decò

Alessandro Decò non ce l'ha fatta. Il 21enne di Ponte San Marco - colpito da un'infezione di meningite al rientro dalle vacanze in Sardegna - è spirato al San Raffaele di Milano, dov'era stato trasferito a seguito di un primo ricovero all'ospedale di Desenzano.

Una settimana fa, Alessandro stava tornando a casa in treno, quando a pochi chilometri dall’arrivo alla stazione di Desenzano si è improvvisamente sentito male, fino a perdere i sensi, prima di essere soccorso da alcuni passeggeri seduti nella sua stessa carrozza. Un improvviso caso di meningite fulminante, con il capotreno costretto a fermare il convoglio per consentire ai soccorsi di intervenire.

Dopo il trasferimento al nosocomio meneghino, erano stati registrati alcuni segnali positivi. Poi, nelle scorse ore, le sue condizioni sono via via peggiorate. Inutili le preghiere di familiari e amici, sconvolti dalla tragica quanto giovane scomparsa. La data dei funerali non è stata ancora fissata: si aspetta il nullaosta dell'autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento