Rapina in banca con parrucca rosa e occhiali da sole: ladri arrestati

Rapina all'UBI-Banco di Brescia di via Fiume © Bresciatoday.it

PONCARALE. L’attività investigativa svolta dai carabinieri del Radiomobile di Verolanuova ha permesso d’individuare una coppia di rapinatori che, nella tarda mattinata del 27 maggio, avevano messo a segno un colpo presso la filiale UBI-Banco di Brescia di via Fiume.

Erano da poco passate le 11, quando i due malviventi, confusi fra la gente, erano riusciti a entrare nell’agenzia sorprendendo i dipendenti, che, minacciati con dei coltelli da cucina, erano stati costretti a consegnare un bottino quantificato in circa 2.500 euro. Spariti nel nulla, avevano quindi lasciato i carabinieri alle prese con un caso estremamente complicato da risolvere: visi alterati da fantasiosi camuffamenti, assenza di impronte digitali e nessun mezzo per la fuga. 

Dopo alcuni mesi di paziente lavoro, basato sull’incroci di dati confluiti da una molteplicità di reati analoghi, ecco finalmente l’input risolutivo, fornito dall’arresto in flagranza di uno dei due rapinatori per un’altra rapina in banca commessa in città. 

E’ subito emerso che, ad essere fermato, era il rapinatore più giovane del colpo a Poncarale, quello camuffato con parrucca di colore rosa, cappellino e occhiali da sole. L’esame delle sue frequentazioni ha poi portato al complice più anziano, volto sconosciuto tra i pregiudicati locali: ha infatti affinato la proprie tecniche criminali nell’area ligure, dove ha vissuto fino a qualche tempo fa. 

E’ infine emerso che i due, entrambi disoccupati, si sono conosciuti in un dormitorio della città, dove hanno alloggiato nella primavera di quest’anno. Il corposo impianto accusatorio presentato al G.I.P., costituito da analisi del traffico telefonico e telematico e dal riconoscimento da parte delle vittime, ha fatto spalancare per loro le porte del carcere di Canton Mombello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento