Brescia, il 2011 tutto d'un fiato: fatti e misfatti dell'anno che se ne va

Dal parricidio di Palazzolo d'inizio anno a quello della valigia di via Cremona, dallo retrocessione del Brescia allo scandalo Nicoli Cristiani: la storia di 365 giorni raccontata nei suoi eventi clou

E’ un 2011 intenso quello che Brescia si lascia alle spalle, vissuto di fatti e protagonisti che sono diventati parte, a volte in positivo, più spesso in negativo, della storia recente di questa città. Dall’omicidio in fabbrica a Montichiari, alla morte di Mino Martinazzoli, dalla caso dell’allevamento di Green Hill, allo scandalo della tangente da 100.00 euro a NIcoli Cristiani, proviamo a ripercorrere quanto accaduto da gennaio ad oggi.


Mario Leone-2Parricidio di Palazzolo
3 gennaio - A Palazzolo sull’Oglio, Mario Leone, 28 anni, studente universitario, uccide il padre Michele, di 53 anni. Dopo l’omicidio, cerca di dare fuoco all’appartamento e di togliersi la vita gettandosi dal balcone. Il tribunale di Brescia lo scagiona dall’accusa di parricidio, giudicandolo totalmente incapace di intendere e volere.

Mauro Pelella-2Guardia giurata uccide due rapinatori
4 aprile - Mauro Pelella, guardia giurata, uccide a colpi d’arma da fuoco due rapinatori, Otello Astolfi e Ivan Alpignano. I due, con un lungo passato da criminali alle spalle, erano appena usciti da una banca dove avevano tentato un colpo. Il fatto crea un strascico di polemiche a livello politico, con la Lega Nord in prima fila ini difesa della guardia giurata.

brescia calcio-2-2Retrocessione in serie B del Brescia
8 maggio - Dopo essere stata sconfitta in casa dal Catania con il risultato 2-1, le Rondinelle retrocedono matematicamente con due giornate d'anticipo, dopo un solo anno passato in massima serie.

michele peroni-2Omicidio in fabbrica a Montichiari
12 agosto - Michele Peroni, 27 anni, viene trovato morto nei pressi di un altoforno della Fassa Bortolo, ucciso con un colpo di pistola alla testa.  Dopo due mesi di serrata attività d'indagine i Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia arrestano l’autore dell'omicidio, Simone Visani, 27 anni di Calvisano, amico della vittima. All'origine del tragico gesto di Visani semplici diatribe personali sul posto di lavoro, e un'invidia ossessiva nei confronti dell'ex amico.

Morte di Mino Martinazzoli
martinazzoli-24 settembre - Mino Martinazzoli muore nella sua casa di Caionvico, a pochi chilometri da Brescia, dopo aver lottato con la malattia per circa un anno. E’ stato uno dei grandi esponenti della Dc.  A lui toccò guidare il partito negli anni di Tangentopoli. Eletto segretario nel 1992,  traghettò il partito verso la trasformazione nel Ppi. Il giorno del funerali, migliaia di bresciani si recano in duomo per l'ultimo saluto. Presenti diversi esponenti della politica nazionale. "L'abbiamo fatto arrabbiare, sia io che Rosy Bindi, però gli abbiamo voluto bene e la nostra presenza qui è segno di una grande stima e il riconoscimento alla persona che è stata veramente un galantuomo della Repubblica", dichiara commosso ai giornalisti Pier Ferdinando Casini, leader Udc.

green hill-11Caso Green Hill
14 ottobre - Verso le 6 e 40 del mattino cinque attivisti si arrampicano sul tetto dell'allevamento di cani beagle "Green Hill" di Montichiari per issare uno striscione in cui si chiede di salvare le centinaia di beagle destinate ai laboratori farmaceutici. L’iniziativa darà il via a una protesta che continua tutt’oggi, che segna, tra scioperi della fame e manifestazioni, anche momenti di tensione con le forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



jerry-2Desenzano, cane sepolto vivo
3 novembre - A mani nude gli agenti della polizia locale di Desenzano scavano tra ghiaia e forati, trovando un cane di nome Jerry, agonizzante e con gli occhi coperti da una benda, rimasto per 40 ore sepolto vivo sotto un cumulo di ghiaia e detriti. Il fatto scandalizza tutta la provincia, assumendo un’incredibile risonanza a livello nazionale. Da tutta Italia arrivano domande di adozione per il povero cane, e sul web gli animalisti indignati chiedono pene esemplari per l'anziano padrone.

migrante-2-3Video del migrante morto soffocato
8 novembre - Un video della telecamera di sorveglianza mostra come Saidou Gadiaga, migrante senegalese morto il 12 dicembre 2010 nella caserma Masotti di Brescia, sia lasciato soffocare dalla malattia senza alcun tipo di soccorso da parte degli agenti. Il video fa il giro di tutti i telegiornali. Cinque giorni dopo 2.000 manifestanti scendono in piazza per chiedere giustizia (guarda il video).



nicoli-7Arresto Nicoli Cristiani
30 novembre - I carabinieri di Brescia arrestano all'alba il vice presidente del consiglio regionale lombardo, il 68enne bresciano Franco Nicoli Cristiani. Nella sua casa viene trovata una mazzetta da 100.000 euro, per gli inquirenti consegnata dall’imprenditore Pierluca Locatelli per autorizzare l’apertura della discarica d’amianto di Capella Cantone nel cremonese. Nicoli Cristiani è attualmente detenuto nel carcere di San Vittore a Milano.

cadavere valigia-2Cadavere nella valigia
12 dicembre - Il cadavere Bhupinder Singh, indiano di 34 anni, cittadino d'origine indiana  in Italia da sette anni, viene trovato  all'alba stipato in una valigia all'interno di un condominio di via Cremona a Brescia. Il connazionale presunto omicida di Bhupinder Singh, indiano di 36 anni, sarà fermato sei giorni più tardi dai carabinieri di  brescia. Durante l'interrogatorio di convalida del fermo davanti al gip Enrico Ceravone, si avvale della facoltà di non rispondere. L'uomo resta in carcere a Canton Mombello

Sondaggio: vota il fatto più importante del 2011

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

  • Coronavirus, in Lombardia si muore in casa: motivi (e responsabilità) di un fallimento

Torna su
BresciaToday è in caricamento