Ciclabile verso la Valtellina: il sogno si avvera

La ramificata rete di piste ciclabili bresciane si allargherà presto visto l'accordo di programma firmato nei giorni scorsi a Sondrio

Scavallare sui pedali il Passo dell'Aprica, lasciare la Vallecamonica e scendere in Valtellina, il tutto non sulle normali strade, pericolose e trafficate, ma lungo una pista ciclabile. Il sogno, coltivato per anni, di un passaggio ciclabile sui monti verro la provincia di Sondrio potrebbe presto avverarsi. 

È stato sottoscritto giovedì mattina, a Sondrio, l'Accordo di Programma per la costruzione del collegamento "lento" fra la Valtellina e la Valcamonica, sottoscritto da Regione Lombardia, rappresentata dall'assessore alla Montagna, Massimo Sertori, dalla Provincia di Brescia, dalla Provincia di Sondrio, dal Parco delle Orobie Valtellinesi, dal Comune di Aprica, dal Comune di Corteno Golgi, dal Comune di Edolo e dal Comune di Teglio.

L'intervento principale ricalcherà il tracciato della ciclovia "12 Oglio" per 35 chilometri, da Edolo a San Giacomo di Teglio, mentre altri due interventi riguarderanno rispettivamente l'itinerario cicloturistico Edolo-Aprica (59 chilometri) e il sentiero escursionistico "Gran via delle Orobie" (40 chilometri).

«Il costo complessivo degli interventi è pari a 1,8 milioni di euro. Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore regionale al Bilancio, Caparini - garantirà la copertura per 600.000 euro, mentre i costi restanti saranno ripartiti tra Provincia di Brescia (500.000 euro), Provincia di Sondrio (300.000 euro), Comune di Aprica (100.000 euro), Comune di Corteno Golgi (100.000 euro), Comune di Edolo (100.000 euro), Comune di Teglio (100.000 euro)». Il 50 per cento delle risorse verrà trasferito agli enti attuatori entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto che a breve sarà approvato dalla Giunta regionale. L'inizio dei lavori, che non saranno invasivi, è previsto entro il 2019 e il termine entro il 2020. 

Attorno alla realizzazione della pista ciclabile, altri progetti condivisi verranno portati avanti parallelamente. Non solo sviluppo del turismo lento e sostenibile o promozione delle culture locali e degli sport di montagna: la realizzazione del collegamento ciclabile porterà con sé anche la manutenzione e l'adeguamento di edifici dismessi di proprietà comunale in alcuni Comuni attraversati dalle piste, (come Aprica, Corteno Golgi e Teglio) che verranno adibiti a musei di cultura locale o service point.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento