Paura al mercato: punto da un'ape, rischia la vita

L'uomo, un 60enne di Esine, è riuscito a chiedere aiuto in tempo, prima di essere colto da un shock anafilattico

PISOGNE. Era dietro al suo bancone dei formaggi a servire i clienti come d'abitudine, quando è stato punto da un'ape, attirata, probabilmente, dai profumi dei prodotti.

È bastata una sola puntura per metterlo in allarme. Lui, che già in passato aveva avuto un episodio simile e sapeva dunque di essere allergico, non aveva con sé il kit di pronto intervento. Ha lasciato il suo banco ed è corso a chiedere aiuto.

Il fatto si è verificato venerdì, intorno alle 13,  al mercato di Pisogne. Il 60enne ha percorso solo pochi passi ed ha bussato alla porta del centro Santa Maria Assunta. I soccorritori volontari lo hanno stabilizzato e poi trasferito in ambulanza all'ospedale di Lovere.

Proprio durante il viaggio verso il nosocomio, l'ambulante ha cominciato ad accusare i primi problemi respiratori. Giunto in ospedale, dove ha  ricevuto le cure del caso, le sue condizioni sono progressivamente migliorate. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Drammatico schianto auto-moto, morto il motociclista

  • Cronaca

    Tenta di entrare in un appartamento, ma ci abita un carabiniere: ladro in manette

  • Incidenti stradali

    Ragazzina investita da un furgone, il conducente non si ferma e fugge

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 20 al 22 aprile: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • La tragedia nel cortile: mamma investe il suo bimbo e lo uccide

  • Va dal parrucchiere ed esce senza pagare un conto da 600 euro

  • Bambino di 4 anni investito dall'auto dei genitori: morto in ospedale

  • S'innamora dell'uomo 'sbagliato', viene sgozzata dal padre e dal fratello

  • Tir sfonda il guardrail in cemento e invade le corsie opposte: un morto

  • Auto prende fuoco in tangenziale: l’aveva comprata il giorno prima

Torna su
BresciaToday è in caricamento