Trovato in fin di vita dai suoi studenti, noto docente muore in ospedale

Il maestro Pietro Pasquini è stato stroncato da un malore improvviso. A trovarlo, esanime nel suo appartamento, sono stati alcuni studenti del Conservatorio Luca Marenzio di Brescia.

Il maestro Pietro Pasquini

Avrebbe dovuto presentarsi al Conservatorio Luca Marenzio per esaminare gli allievi della sua classe: gli studenti lo hanno atteso per un po’,  poi si sono preoccupati e sono corsi a casa del maestro di organo e composizione organistica, solitamente puntualissimo. Aperta la porta, la bruttissima scoperta: Pietro Pasquini giaceva esanime sul pavimento.

Immediata è scattata la chiamata al 112 e la corsa in ospedale: inutili però gli sforzi del medici, il noto e stimato organista e concertista si è spento all’alba di venerdì, stroncato da un’emorragia cerebrale a soli 56 anni. 

Molto amato dagli studenti, che considerava la sua famiglia, e stimato dai colleghi, era un punto di riferimento nel settore dell’arte organaria. Centinaia i messaggi di cordoglio affidati alle pagine Facebook delle tante realtà musicali e culturali con cui collaborava il maestro, originario di Crema.
“Un grande musicista, umile, semplice e sempre positivo come solo i grandi sanno essere” si legge sui social e ancora ‘fine musicista e uomo buono”. 

Decine di persone sono attese al funerale del maestro, che sarà celebrato domenica pomeriggio (alle 17) nella Parrocchiale di Izano, nel Cremasco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento