Ubriaco dà di matto al bar: cane aizzato contro i clienti

È successo in un locale di Piancogno: l’uomo, con un pitbull al guinzaglio, ha terrorizzato i clienti. Poi urla contro il barista e botte ai carabinieri.

Foto d'archivio

Una serata di follia, a quanto pare non la prima. Protagonista un 33enne marocchino: ubriaco fradicio, e con un pitbull al guinzaglio, ha seminato il panico in un locale di Piangono. Oltre ad infastidire gli avventori del bar, avrebbe più volte aizzato il cane, di proprietà del cugino, contro i clienti. Numerose le segnalazioni arrivate ai Carabinieri della stazione di Darfo Boario Terme, che sono quindi intervenuti per evitare il peggio. È accaduto mercoledì sera.

Una volta giunti sul posto, i militari hanno identificato il cliente molesto: era talmente ubriaco che ha continuato a inveire contro il titolare del bar e gli altri giovani presenti nel locale nonostante l’arrivo degli uomini dell’Arma. Per calmarlo e bloccarlo è dovuta intervenire una seconda pattuglia: durante le operazioni di identificazione il 33enne se l’è presa anche con i Carabinieri, aggredendoli per cercare di fuggire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta fermato è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’indagato, non nuovo a comportamenti del genere, è risultato in regola con il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • "Nella mia Brescia tragedia di proporzioni devastanti: i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento