Badante parcheggia al posto dei disabili, ma l'anziana è morta da 2 anni

La donna, italiana, e un conoscente sono stati denunciati per appropriazione indebita, truffa e sostituzione di persona

Macchina parcheggiata nel posto riservato a disabili, con tanto di pass ben visibile sul parabrezza. A prima vista tutto in regola, ma, come succede spesso in Italia, era solo un bluff. A scoprirlo, durante un'operazione di routine del controllo della sosta, ci hanno pensato gli agenti della Polizia Locale di Salò.

Gli accertamenti effettuati dalla responsabile dell'ufficio di Gardone Riviera, Nunzia Imbriaco, hanno infatti permesso di scoprire che quel pass era stato rilasciato ad un'anziana di Gardone Riviera deceduta da ben due anni. Un permesso che dopo la morte della pensionata non era mai stato restituito: se ne era appropriata la badante, una signora italiana. Non solo lo usava, ma lo aveva pure prestato ad un conoscente risultato essere il proprietario dell'auto scovata in sosta nel parcheggio dei disabili dalla locale.

Per entrambi non è finita benissimo: una volta scoperti, è scattata la denuncia  a piede libero. Dovranno rispondere delle accuse di appropriazione indebita, truffa e sostituzione di persona.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • Abbandono di rifiuti: 200.000 euro di multe in un anno, arrivano le fototrappole

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento