Badante parcheggia al posto dei disabili, ma l'anziana è morta da 2 anni

La donna, italiana, e un conoscente sono stati denunciati per appropriazione indebita, truffa e sostituzione di persona

Macchina parcheggiata nel posto riservato a disabili, con tanto di pass ben visibile sul parabrezza. A prima vista tutto in regola, ma, come succede spesso in Italia, era solo un bluff. A scoprirlo, durante un'operazione di routine del controllo della sosta, ci hanno pensato gli agenti della Polizia Locale di Salò.

Gli accertamenti effettuati dalla responsabile dell'ufficio di Gardone Riviera, Nunzia Imbriaco, hanno infatti permesso di scoprire che quel pass era stato rilasciato ad un'anziana di Gardone Riviera deceduta da ben due anni. Un permesso che dopo la morte della pensionata non era mai stato restituito: se ne era appropriata la badante, una signora italiana. Non solo lo usava, ma lo aveva pure prestato ad un conoscente risultato essere il proprietario dell'auto scovata in sosta nel parcheggio dei disabili dalla locale.

Per entrambi non è finita benissimo: una volta scoperti, è scattata la denuncia  a piede libero. Dovranno rispondere delle accuse di appropriazione indebita, truffa e sostituzione di persona.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento