Litiga con la madre e si prende un ceffone, ragazzina chiama i carabinieri

E' stata tenuta in osservazione la ragazzina di 14 anni che domenica notte aveva litigato con la madre: una situazione familiare delicata

Fondation pour l'Enfance, pubblicità contro la violenza sui minori

Domenica notte, in centro a Padenghe sul Garda, una ragazzina di 14 anni ha chiamato il 112 dopo che la madre l'aveva colpita con un violento schiaffo. La giovane era fuori in strada quando ha allertato carabinieri e soccorso medico.

La ragazzina è stata accompagnata in ospedale a Desenzano da un'ambulanza dei Volontari del Garda: una volta nel nosocomio, è rimasta in osservazione fino al mattino seguente, in attesa della disponibilità dello specialista per una visita.

Gli accertamenti dei carabinieri

Accertamenti sono in corso, su quanto sia effettivamente successo, da parte dei militari della Compagnia di Salò. In queste ore sono attesi ulteriori aggiornamenti: non vi sarebbero, comunque, i presupposti per alcun reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazzina è di origini sudamericane, ma nata e cresciuta in Spagna: i genitori hanno vissuto per anni in Europa, ma da meno di due mesi si sono trasferiti sul lago di Garda.

Resta ancora da accertare se la 14enne sia fuggita di casa volontariamente o se invece sia stata allontanata dalla madre; in quest'ultimo caso, potrebbe scattare l'allerta ai servizi sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Lombardia, la nuova ordinanza: via la mascherina all'aperto

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

  • Ubriaco al volante dell'auto, scappa dalla polizia ma finisce la benzina

Torna su
BresciaToday è in caricamento