Bloccano la sua auto e la rapinano, ma è tutta una messinscena

Nei giorni scorsi si è diffusa la notizia di una rapina ai danni di una donna, la realtà dei fatti è molto diversa

Deferita presso la Procura della Repubblica. Questo l'esito di una incredibile messinscena ideata da una 33enne di Ospitaletto, e portata alla luce - dopo pochi giorni di indagine - dai carabinieri della locale stazione. 

La donna, di origine indiana, ha raccontato ai militari che mentre la sua auto stava percorrendo il cavalcavia sopra la stazione, in zona Lovernato, è stata affiancata da quattro uomini a bordo di una station wagon. Posizionandosi di traverso lungo la strada, il conducente l'ha costretta a fermarsi. Uno degli uomini è poi sceso - secondo il racconto della donna - ha aperto la sua portiera e l'ha costretta a cedergli i contanti nel borsellino e i gioielli che indossava. L'uomo, secondo quanto confermato dalla cognata della donna, l'avrebbe perfino aggredita, tentando di strangolarla, per farsi dare le chiavi del veicolo, ma l'arrivo di un'altro mezzo l'ha fatto desistere. 

Raccogliendo alcune testimonianze, e passando al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza posizionate nella zona, i militari sono giunti alla conclusione che la 33enne si è inventata tutto. Ora dovrà darne spiegazione al giudice. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento