Alla vista dei carabinieri ha una crisi epilettica e sviene: addosso aveva 20 dosi di coca

L'uomo ha perso i sensi, cadendo a terra e rovesciando al suolo la cocaina che aveva addosso.

Anziché scappare a gambe levate, è finito a terra in preda a una crisi epilettica scatenata dal panico. Oltre a dover affrontare i problemi di salute, uno spacciatore algerino di 41 anni, dovrà vedersela con la giustizia: a gennaio è fissato il processo. 

Il fatto è successo a Ospitaletto, nei pressi della pasticceria Parisi in via Padana Superiore. Protagonista l'immigrato classe 1977 B.K., già noto alle forze dell'ordine, addosso al quale c'erano 20 "palline" di cocaina pronte per essere cedute nell'attività di spaccio. 

Soccorso dai militari, e accompagnato in ospedale, una volta dimesso (l'arresto è stato convalidato) si è visto recapitare il divieto a permanere nella provincia di Brescia, in attesa del processo di inizio anno.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Crolla un albergo sul lungolago, attimi di terrore dopo il temporale

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

Torna su
BresciaToday è in caricamento