Alla vista dei carabinieri ha una crisi epilettica e sviene: addosso aveva 20 dosi di coca

L'uomo ha perso i sensi, cadendo a terra e rovesciando al suolo la cocaina che aveva addosso.

Anziché scappare a gambe levate, è finito a terra in preda a una crisi epilettica scatenata dal panico. Oltre a dover affrontare i problemi di salute, uno spacciatore algerino di 41 anni, dovrà vedersela con la giustizia: a gennaio è fissato il processo. 

Il fatto è successo a Ospitaletto, nei pressi della pasticceria Parisi in via Padana Superiore. Protagonista l'immigrato classe 1977 B.K., già noto alle forze dell'ordine, addosso al quale c'erano 20 "palline" di cocaina pronte per essere cedute nell'attività di spaccio. 

Soccorso dai militari, e accompagnato in ospedale, una volta dimesso (l'arresto è stato convalidato) si è visto recapitare il divieto a permanere nella provincia di Brescia, in attesa del processo di inizio anno.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento