Scandalo alle Poste: clienti truffati, denunciato e allontanato un funzionario

In pochi mesi avrebbe derubato di decine di migliaia di euro almeno una sessantina di clienti delle Poste di Orzivecchi: un funzionario di meno di 40 anni adesso dovrà vedersela con i carabinieri

Scandalo alle Poste di Orzivecchi: giovane funzionario nei guai, indagini in corso. E’ stato già allontanato dal suo posto di lavoro, perché potrebbe aver derubato almeno una sessantina di clienti. Lo scrive Bresciaoggi: della vicenda se ne stanno occupando i carabinieri. In pochi mesi potrebbe essersi arraffato un ricco bottino, nell'ordine di decine di migliaia di euro.

L’operatore ha meno di 40 anni, da poco era stato trasferito a Orzivecchi dopo una carriera (a quanto pare) fino a quel momento irreprensibile. Faceva l’impiegato negli uffici di Poste Italiane che si trovano in pieno centro al paese, aperti tre volte alla settimana nell’ex casa del curato.

Molti i risparmiatori che si affidano alle Poste, soprattutto in zona a seguito della chiusura di una filiale bancaria. E molti si sono fidati troppo, purtroppo, accorgendosi di ammanchi da centinaia se non migliaia di euro quando gli stessi erano già stati intascati (e forse già spesi) dal funzionario truffaldino.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento