Trovate centinaia di esche killer: cane rischia di morire, salvato appena in tempo

Massima allerta a Orzinuovi, sulla strada che porta al Monte Coniolo: trovate centinaia di esche avvelenate, un cane ha rischiato di morire

Foto d'archivio

Un cane salvato appena in tempo da morte certa: per fortuna il padrone l'ha visto mentre stava ingurgitando qualcosa di sospetto, e l'ha portato subito dal veterinario. Ha rischiato davvero di morire: sarebbero bastati pochi minuti in più per tramutare un incidente in tragedia. E' successo a Orzinuovi, dove è stato lanciato l'ennesimo allarme bresciano per le esche killer.

Ne sono state trovate a centinaia, nel parco e lungo i sentieri, sulla strada che dal Villaggio Giardino porta al Monte Coniolo. Il tam tam sui social per fortuna è diventato subito virale: sono numerosi i proprietari di animali domestici che abitano in zona che sono già al corrente dell'accaduto.

Polpette avvelenate con metaldeide

La zona a breve dovrebbe essere bonifica dal Comune e da tecnici specializzati. Sono già state informate anche le autorità sanitarie locali. In loco sarebbero state trovate centinaia di polpette di carne, corrette però con del metaldeide, un composto chimico velenoso utilizzato come fitofarmaco contro le lumache e le chiocciole, ma che purtroppo è letale anche per cani e gatti.

Sarebbe questo il contenuto di quanto addentato dal povero cane che ha rischiato di morire avvelenato. Un altro inquietante episodio bresciano, a poco più di una settimana dalle oltre 150 esche topicida trovate sulla spiaggia di Villa de Asmundis a Rivoltella, Desenzano del Garda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento