Ladro al supermercato con un costume da donna, dentro 6 bottiglie di gin rubate

Il suo piano geniale è riuscito solo a metà: all'uscita dell'IperSimply di Orzinuovi è stato beccato in flagranza dai carabinieri, e inevitabilmente arrestato

Costume da donna integrale (foto d'archivio)

Un genio della truffa, o quasi: era riuscito a nascondere ben sei bottiglie di gin pregiato (del valore di oltre 250 euro) sotto i vestiti, indossando un costume da bagno da donna in cui vi aveva realizzato dei tagli, in modo che le bottiglie gli rimanessero addosso, quasi invisibili anche sotto il giubbino e il maglione.

Ma non è riuscito a farla franca il rumeno di 30 anni, domiciliato a Verona, che ha tentato il furto all'Iper Simply di Orzinuovi: è stato arrestato dai carabinieri. Le telecamere di sicurezza lo avevano inquadrato mentre si era fermato un po' troppo davanti alla corsia degli alcolici: sembrava fosse intento a leggere le varie etichette.

Un comportamento che ovviamente ha insospettito il direttore del supermercato, che lo ha atteso all'uscita, e lo ha fatto perquisire convinto di trovargli qualcosa addosso. Niente da fare: il sospetto ha pagato la sua spesa, in particolare merce dal banco frigo per qualche decina di euro, e poi si è allontanato.

Sotto il vestito, 6 bottiglie di gin

Il direttore solo poco prima gli aveva fatto aprire il giubbotto, senza trovare nulla. Ma il furto è stato sventato dai militari che già sostavano nel parcheggio, per un servizio di controllo: lo hanno puntato da lontano, si sono accorti che mentre si avvicinava alla sua auto aveva estratto una bottiglia da sotto il maglione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inevitabile la perquisizione: sotto i vestiti, al posto dell'intimo, aveva indossato un costume da donna intero, tagliato in varie parti e dove aveva infilato altre cinque bottiglie, rimaste dunque aderenti al corpo, e a prima vista assolutamente non visibili. Nelle tasche più di 250 euro di marce: visti i precedenti, l'arresto è stato convalidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

Torna su
BresciaToday è in caricamento