Un orso si aggira tra monti e foreste dell'Alto Garda

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all'appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli

Tra i boschi dell'Alto Garda si aggira, a detta degli abitanti della zona, un orso. Forse anche più di uno.

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all’appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiamati dal signor Festa, gli uomini dell'Ersaf, l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, hanno analizzato le carcasse degli animali uccisi, trovando tracce di pelo e escrementi riconducibili a quelli di un orso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

Torna su
BresciaToday è in caricamento