Orrore in campagna: il cadavere straziato da 50 coltellate

Un cadavere lacerato dalle 40 alle 50 coltellate. Questo l’orrore che si è presentato martedì notte ai carabinieri, intervenuti in una via di campagna della frazione Zocco di Erbusco, dov’è stato ritrovato il corpo del tunisino di 48 anni. A lanciare l’allarme una passante, poco prima della mezzanotte. Il corpo era disteso in una vecchia Mercedes, in un lago di sangue.

Oltre ai militari, sul posto è subito giunto anche il magistrato di turno, il pm Ambrogio Cassiani. Già interrogate diverse persone ma, al momento, non sembra esserci nessuna pista certa da seguire, sebbene la vittima avesse precedenti per droga e per l’utilizzo di banconote false. Viveva a Rovato assieme alla moglie italiana e al figlioletto di 8 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento