Si spara da solo per errore: ragazzo ricoverato in un bagno di sangue

Colpito alla spalla, al collo e alla testa dopo che il suo fucile a pallini ha sparato per errore: in ospedale in bagno di sangue, per fortuna niente di grave. La vittima un ragazzo di 20 anni

Foto d'archvio

Se l'è vista brutta il giovane cacciatore bresciano vittima di un pericoloso infortunio mentre era impegnato in una battuta di caccia con alcuni amici, che stava per raggiungere nelle campagne di Offlaga. La vittima, un ragazzo di soli 20 anni, è rimasto ferito alla spalla, al collo e alla testa dopo che accidentalmente il suo fucile a pallini ha sparato.

Sembra che il giovane stesse saltando un fosso: una volta saltato, il calcio del fucile ha toccato terra, provocando una vibrazione che ha fatto scattare il grilletto. Il fucile a pallini lo ha così colpito alla spalla e al collo.

Avrebbe rischiato di svenire: sotto pelle infatti almeno una decina di pallini. Scena quasi splatter, per fortuna senza gravi conseguenze: il volto infatti si è subito riempito di sangue. Accompagnato in ospedale, è stato medicato al pronto soccorso.

Per rimuovere i pallini, uno ad uno, è stato necessario un rapido ma delicato intervento chirurgico. Alcuni di questi si sarebbero addirittura conficcati nella testa. I pallini di piombo gli hanno però procurato, per fortuna, solo ferite superficiali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • Per la figlia avuta da Renga, Ambra sogna un futuro da Aurora Ramazzotti

Torna su
BresciaToday è in caricamento