Suv sfreccia davanti alla polizia: alla guida un ragazzino ancora minorenne

Fermato dalla Polizia Locale di Nuvolera un ragazzino ancora minorenne (probabilmente poco più che 17enne) alla guida di un Porsche Cayenne. Dietro di lui, come se niente fosse, la madre

Storie di ordinaria follia sulle strade bresciane. La Polizia Locale di Nuvolera, durante un controllo stradale di routine, ha fermato un Porsche Cayenne guidato da un ragazzo minorenne e ovviamente senza patente.

Ma non l'aveva “fregato” ai genitori, né tanto meno preso in prestito senza chiedere: la cosa che fa più pensare è che al suo fianco, oltre alla sorellina di 10 anni, aveva pure la madre, seduta sul sedile posteriore.

Risultano residenti a Padenghe sul Garda: non si esclude che il ragazzino alla guida, probabilmente poco più che 17enne, abbia percorso non pochi chilometri, alla guida di un mezzo così potente e dunque anche così pericoloso.

Inevitabile la denuncia, per guida senza patente: il ragazzo rischia di dover rimandare (e di parecchio) il giorno del suo futuro esame di guida. Nei guai anche la madre, che dovrà vedersela con le proprie responsabilità di genitore. Intanto niente Cayenne, almeno per un po': il mezzo è stato posto a fermo amministrativo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento