Per strada a manifestare, aggredisce un poliziotto e viene arrestato

Arresto convalidato per il 44enne di Lonato che sabato pomeriggio ha aggredito un ispettore della Digos, durante la manifestazione dei No Tav

No Tav e polizia al cantiere di Lonato - Foto © Bresciatoday.it

Non è ancora chiaro cosa potrebbe succedere al centinaio (circa) di attivisti No Tav che sabato pomeriggio hanno sfondato e strappato le recinzioni del cantiere dell'alta velocità, a Campagna di Lonato. Ma intanto è stato convalidato l'arresto del 44enne, che abita in paese, che in occasione della manifestazione – a cui hanno aderito più di 500 persone – avrebbe aggredito un ispettore della Digos, proprio nei momenti concitati dello sfondamento delle reti.

Lo scrive il Giornale di Brescia, che riferisce dell'udienza di lunedì in cui appunto è stato convalidato l'arresto. Il 44enne, già noto alle forze dell'ordine, ha raccontato di non essere un attivista No Tav, ma di essersi aggregato al corteo perché – si legge – esasperato dai disagi dei lavori di scavo.

Al giudice avrebbe poi ribadito di aver spintonato l'ispettore, poi caduto a terra, solo “perché mi sembrava avesse aggredito una donna, non sapevo fosse della Questura”. Il 44enne bresciano era stato arrestato sabato sera, accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il processo è aggiornato al 22 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento