'Ndrangheta, maxi sequestro di beni: coinvolta anche Brescia

Il sequestro ha riguardato di beni mobili ed immobili riconducibili Salvatore Mancuso, ritenuto il boss dell'omonima 'ndrina di Limbadi e Nicotera

Salvatore Mancuso

Nelle prime ore del mattino, nelle province di Brescia, Monza, Milano, Como, Bergamo e Vibo Valentia, i carabinieri del Gruppo di Monza hanno eseguito sequestri preventivi ritenuti collegati alla cosca 'ndranghetosa dei Mancuso.

I sequestri sono scaturiti nell'ambito di una maxi inchiesta denominata 'Sunrise' e condotta dal Nucleo investigativo di Monza che ha portato all'emissione di un provvedimento di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca di beni mobili ed immobili riconducibili Salvatore Mancuso di Giussano (Monza), attualmente detenuto presso la casa circondariale di Monza e ritenuto il boss dell'omonima 'ndrina di Limbadi e Nicotera.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento