«Conosci, scopri, gioca e rispetta» all'AmbienteParco di Brescia

Grande inaugurazione della mostra interattiva permanente allestita dal CNR di Genova negli spazi di AmbienteParco. Un modo tutto nuovo per scoprire e imparare, un percorso che coinvolge mani, cervello e cuore

Prende il via con una grande inaugurazione la nuova mostra interattiva Natur.Acqua Water Exhibition, allestita presso gli spazi di AmbienteParco di Largo Torrelunga in collaborazione con il Centro Nazionale delle Ricerche e con il contributo sempre rilevante degli sponsor come il Gruppo Ferla, la Coop Lombardia e la Fondazione ASM. Conosci, scopri, gioca e rispetta: queste le quattro parole chiave della mostra permanente adatta a grandi e piccini, a studenti e a curiosi, una mostra tutta diversa proprio per il suo elevatissimo tasso di interattività.

“Il ciclo dell’acqua, il suo consumo e il suo utilizzo – ci racconta Francesca Messina del CNR PSC – e tutto secondo un’idea di apprendimento coinvolgente, non solo intellettuale. Un percorso didattico che coinvolge mani, cervello e cuore, e dove è davvero vietato non toccare! La parola d’ordine è proprio l’interattività, un concetto che non sminuisce i contenuti, anzi permette anche al pubblico generico di vedere e toccare con mano la scienza, la fisica e, in questo caso, tutto quello che riguarda l’acqua”.

Il CNR è protagonista anche della mostra parallela Agorà, che rimarrà aperta fino a maggio e che nel 2011 si è fatta conoscere anche in Cina, nel distretto di Shanghai, per un totale di sette tappe e oltre 82mila visitatori. A tagliare il nastro assieme i bambini anche l’Assessore Paola Vilardi, poco prima il saluto degli sponsor, con Alfredo De Bellis di Coop Lombardia e Alberta Marniga della Fondazione ASM: “Questa mostra permette di scoprire cose che spesso si danno per scontate. Il tema dell’acqua è un tema importantissimo, soprattutto per le nuove generazioni”.

“Attivare e sviluppare i temi della conoscenza è un modo per dare un contributo concreto, un modo per far cresce la voglia e la volontà di diffondere la cultura scientifica su tutto il territorio”. L’importanza della scienza, l’importanza della conoscenza, concetti basilari per un vero sviluppo sostenibile, magari partendo da qui. Come ricorda Giovanni Quaresmini dell’Ufficio Scolastico Territoriale: “Dove si rispetta l’ambiente si rispetta anche l’uomo, questo è un nesso inscindibile. La sostenibilità passa anche da questo, dal pensare globalmente e dal cominciare ad agire anche localmente”.

La mostra è aperta ogni giorno alle scuole e ai gruppi organizzati su prenotazione (info 030 361347). Il percorso, didattico o meno, può durare anche un’ora, tra giochi di bolle di sapone e un piccolo sistema di dighe, tra il gioco contro gli sprechi e la consapevolezza del ciclo dell’acqua, dallo stato solido allo stato gassoso. Il sabato e la domenica la mostra è aperta alle famiglie, senza prenotazione, dalle 15 alle 18.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzina scomparsa, la svolta: riprendono le ricerche nel bosco

  • Cronaca

    Un volo di 10 metri, sbatte la testa e muore: lascia moglie e due figli

  • Cronaca

    Auto nuova fiammante, comprata da poche ore: gliela sequestrano per droga

  • Cronaca

    Muoiono in casa, i corpi senza vita trovati dopo giorni

I più letti della settimana

  • Scomparsa di Manuela, svolta nelle indagini: non era sul lago ma in città

  • Auto precipita per centinaia di metri, morto il pasticcere Jannes Possi

  • Manuela: l'ultimo viaggio in auto, l'ex fidanzato sentito per 2 ore in procura

  • Malore durante il sonno, giovane donna incinta muore insieme al suo bambino

  • Falsifica i certificati delle vaccinazioni, poi si vanta su Facebook: nei guai mamma no-vax

  • Il mistero di Manuela, ansia e paura: il viaggio prenotato prima della scomparsa

Torna su
BresciaToday è in caricamento