Prende il sussidio di disoccupazione ma lavora come ambulante: 5mila euro di multa

Mattinata di controlli redditizia per gli agenti della Polizia locale: cinque verbali e multe per migliaia di euro

Una vera e propria truffa ai danni dello Stato: se ne sono resi responsabili un lavoratore di origine pachistana e un commerciante cinese. È questo solo uno degli illeciti scoperti dagli agenti della Polizia locale di Montichiari, impegnati per il terzo venerdì consecutivo nei controlli all'interno del mercato settimanale. 

Il pachistano è attualmente disoccupato e, nonostante percepisca il sussidio di disoccupazione, ha pensato bene di arrotondare lavorando completamente al di fuori delle regole, in nero, presso un ambulante cinese. Entrambi sono stati segnalati all’ispettorato del lavoro di Brescia, il pachistano rischia una denuncia per truffa aggravata ai danni dello Stato, per il cinese è prevista una sanzione di circa 5mila euro.

Complessivamente la mattinata di controlli ha permesso di riscontrare altre illeciti, e dunque ad altri cinque verbali, ad esempio per mancata esposizione di prezzi ed occupazione di una superficie di vendita maggiore rispetto a quella autorizzata. Un uomo è stato inoltre multato per accattonaggio. I controlli fanno parte di una esplicita richiesta del sindaco Marco Togni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento