menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Tragedia Monte Rosa: le salme dei due aplinisti ancora a Zermatt

Per il rimpatrio delle salme si dovranno attendere alcuni giorni

Si trovano ancora a Zermatt, nel Canton Vallese della Svizzera, i corpi di Roberto Carmagnola e Aldo Bergamini, i due alpinisti morti sulla cresta Rey, a 4.300 metri di altezza, sul versante alpino del Monte Rosa.

Per il rimpatrio delle salme, complici le procedure particolarmente lunghe della polizia cantonale, si dovranno attendere alcuni giorni. Carmagnola, 44 anni, faceva parte della sezione di Borgosesia (Vercelli) del Soccorso alpino.

In cordata con Bergamini, 57enne originario di Brescia ma residente a Milano, tentava di raggiungere Punta Dufour, a 4.634 metri. Una insidiosa lastra di ghiaccio ha fatto perdere la presa ai due alpinisti, che sono scivolati per un centinaio di metri.

Le operazioni di soccorso hanno impegnato tre elicotteri del Soccorso alpino svizzero. Cordoglio a Borgosesia per la scomparsa del 44enne, molto conosciuto in città: sono ore di attesa tra conoscenti e parenti per conoscere le date delle sue esequie.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Eventi

      Arriva il Giro d'Italia: tutte le strade chiuse

    • Cronaca

      Tragedia improvvisa: muore a 34 anni stroncato da un malore 

    • Cronaca

      Mamma bresciana uccisa da un tumore: il dolore del giovane figlio

    • Cronaca

      Ragazza scomparsa nel Bresciano, la famiglia: “Aiutateci a ritrovarla”

    Torna su