Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

E' successo alle elementari dei Novagli. Il serpente non era velenoso

Un biacco (foto d'archivio)

Paura in un'aula delle scuole elementari dei Novagli di Montichiari, a causa della visita poco gradita di un biacco, un serpente della famiglia dei Colubridi non velenoso per l'uomo e molto diffuso nella Bassa, ma lungo un metro e mezzo e dall'aspetto certamente poco rassicurante.

Il rettile è stato notato sabato mattina da una bambina della quarta elementare, quando mancavano pochi minuti all'intervallo. Si può immaginare il panico tra i giovani alunni: urla a non finire, tutti in piedi su sedie e banchi per tenersi a distanza. 

L'insegnante è stato bravo a mantenere la calma: ha allertato il bidello che, dopo aver avvolto il biacco in un asciugamano, lo ha portato fuori dalla scuola per poi liberarlo in aperta campagna. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento