Dopo la rapina pagò da bere al bar, ora la condanna

Visto l'esito positivo del colpo pensò bene di festeggiare con gli amici, ma fu rintracciato dalla Locale.

Un'azione rapida, pulita, senza intoppi, e un bottino ricco, più di quanto sperato: forse per questo un pregiudicato di 48 anni pensò bene di festeggiare il colpo al bar, con gli amici di sempre. Peccato che l'auto parcheggiata fuori dal locale attirò le attenzioni della Polizia locale, sulla base del mandato di cattura emesso dai carabinieri. A distanza di tre mesi dalla rapina si è celebrato il processo, il rapinatore ha patteggiato per tre anni e due mesi di reclusione. 

La storia. Era il 18 aprile quando il 48enne decise di effettuare il colpo presso la sala slot Mirage Club di Castiglione delle Stiviere. Con un cappellino in testa e gli occhiali da sole, l'uomo entrò nel locale e puntando una pistola al volto del titolare, un cinese di 33 anni, si fece consegnare l'incasso, circa 3mila euro. Risalito sulla sua auto, una Ford Fiesta Bianca, dopo essersi sbarazzato dell'arma (mai stata ritrovata) si recò in un bar di Novagli di Montichiari per festeggiare con gli amici, ai quali offrì da bere. Poco dopo, l'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento