In casa 200 grammi di cocaina: arrestato lo spacciatore di paese

In manette per la terza volta, in meno di cinque anni: arrestato un bresciano di 49 anni, nel suo appartamento a Borgosotto di Montichiari

Pusher bresciano, irriducibile recidivo: per la terza volta in meno di cinque anni è finito nella rete delle forze dell'ordine per spaccio di droga. Un vero specialista: sempre e solo cocaina. Lo hanno arrestato gli agenti della Polizia Locale di Montichiari, nella sua abitazione al quartiere di Borgosotto: in casa nascondeva più di due etti di cocaina ancora da tagliare, che rivenduta al dettaglio avrebbe potuto fruttare tra i 20 e i 40mila euro.

Inevitabili le manette: il suo periodo di libertà è durato davvero poco, visto che era stato scarcerato solo da pochi mesi. A far scattare le indagini le segnalazioni di alcuni movimenti sospetti, in prossimità della sua abitazione. In particolare, gli appostamenti avrebbero confermato un viavai insolito, tra l'altro da parte di volti noti alla giustizia locale, tutti comunque consumatori di sostanze stupefacenti.

Da qui è stato organizzato il blitz: il pusher bresciano di 49 anni era tenuto d'occhio da tempo, gli agenti sono intervenuti quando erano sicuri di trovare qualcosa in casa. E non qualcosa, ma parecchio: appunto 200 grammi di cocaina, 75 buste già pronte per essere vendute, soldi in contanti, un bilancino di precisione per pesare la “roba”, sostanza da taglio come il bicarbonato.

L'uomo è già stato trasferito in carcere: nessuna condizionale, dopo tutto quello che ha combinato. In ordine cronologico, ne ha fatte parecchie: arrestato per spaccio di droga la prima volta nel 2013, poi di nuovo tre anni dopo, adesso il suo personale “triplete” con l'inizio del 2019. Della serie, chi ben comincia: buon anno, ma non troppo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

  • Orrore in reparto: ragazza di 19 anni si dà fuoco e muore avvolta dalle fiamme

Torna su
BresciaToday è in caricamento