Smontate pezzo per pezzo: in una cascina scoperto il 'cimitero' delle auto rubate

Blitz della Polizia Locale in una cascina di Rò, a Montichiari: scoperto un altro cimitero di auto rubate e cannibalizzate

La banda delle Volkswagen colpisce ancora: in gergo sono i “cannibali”, ladri professionisti che non solo rubano l'auto ma appunto la cannibalizzano, la smontano in mille pezzi per poi rivenderli (i pezzi) sul mercato illegale. Di nuovo a Montichiari, in una cascina abbandonata nelle campagne di Rò, dove la Polizia Locale ha smascherato un'altra officina abusiva.

Qui gli agenti hanno rinvenuto i pochi resti rimasti di una Volkswagen Touran, di cui oltre ai sedili c'erano davvero poche tracce. Ma si è comunque riusciti a risalire al proprietario del mezzo, rubato poche settimane fa in provincia di Bergamo.

Le tracce dei banditi

Sul luogo del “delitto” anche le tracce delle gomme dei banditi, che sarebbero arrivati in loco con un potente fuoristrada. Il modus operandi è sempre lo stesso, e quindi (forse) anche la banda: l'auto viene rubata, portata in posto sicuro, lontano da occhi indiscreti, smontata pezzo per pezzo, quel che rimane abbandonato.

Un mercato fiorente, con veri specialisti che agiscono spesso su commissione. I banditi che in particolare hanno base a Montichiari, rubano e svuotano solo ed esclusivamente Volkswagen. Almeno questo è quanto stato recuperato fino ad oggi dalle forze dell'ordine.

Il “cimitero” di Vighizzolo

Un paio di mesi fa un deposito simile era stato trovato a Vighizzolo, altra frazione di Montichiari. Gli agenti della Locale avevano scoperto un vero e proprio “cimitero”, tra rottami e gomme accatastate. I resti di altre due Volkswagen, una Golf e una Touran, rubate a Borgo San Giacomo e Nuvolera.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento