Auto rubate e cannibalizzate: smascherata officina abusiva, era in una cascina

Blitz della Polizia Locale in una cascina abbandonata al confine di Vighizzolo: sono stati recuperati alcuni pezzi di due Volkswagen rubate a Borgo San Giacomo e Nuvolera

Foto d'archivio

Sono sicuramente più di dieci, ma potrebbero essere anche più di una ventina le Volkswagen rubate negli ultimi mesi nel Bresciano e poi letteralmente “cannibalizzate” nelle campagne di Montichiari. La Polizia Locale ha smascherato un’altra officina abusiva, che era stata allestita in una cascina abbandonata al confine di Vighizzolo. Qui sono stati recuperati i resti di una Volkswagen Golf e di una Touran che sono risultate rubate a Borgo San Giacomo e Nuvolera.

Le indagini delle forze dell’ordine ora seguono la pista di un’unica banda. Specialisti della meccanica e dell’elettronica, che smontano le auto pezzo dopo pezzo per poi rivendere i pregiati componenti sul mercato clandestino. Nei luoghi dei vari ritrovamenti infatti sarebbero state recuperate le parti meno redditizie, dai serbatoi alle gomme.

Le componenti più “ricche” vengono invece accuratamente smontate, e a quanto pare rivendute. Si parla di centraline e catalizzatori, sonde lambda e ingranaggi e leve del cambio: insomma, davvero di tutto di più. I malviventi erano entrati nell’ultimo deposito forzando la sbarra all’ingresso: non è chiaro per quanto si siano sistemati in loco all’insaputa dei proprietari del fondo.

Gli agenti della Locale hanno scoperto un vero e proprio “cimitero”, tra rottami e gomme accatastate. Nei mesi scorsi, e sempre nelle campagne e nelle zone isolate di Montichiari, erano stati recuperati i pezzi smontati di altre Volkswagen rubate in tutta la provincia e oltre, da Rezzato a Castrezzato, dalla provincia di Bergamo a quella di Milano.
 

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento