Spacciatori in fuga dalla polizia, vengono braccati dai clienti del bar

Rocambolesco inseguimento, prima in auto e poi a piedi: arrestati due giovani spacciatori marocchini, in tasca 50 grammi di cocaina. Sono stati fermati dai clienti di un bar del centro

Prima il rocambolesco inseguimento, con la gazzella alle spalle a tutta velocità, poi anche la fuga a piedi. Finita male, perché un gruppetto all'esterno di un bar si è letteralmente parato davanti ai due pusher che scappavano da Carabinieri e Polizia Locale, permettendo così il loro arresto.

In tasca nascondevano almeno un centinaio di dosi di cocaina da mezzo grammo, pronte per essere vendute al dettaglio: avrebbero potuto fruttare fino a 5000 euro. Tutto è successo tra Carpenedolo e Montichiari, nella notte tra sabato e domenica.

I due giovani spacciatori, entrambi marocchini, uno di 28 e l'altro di 34 anni: sulla Provinciale si trovano di fronte un posto di blocco dei Carabinieri. Alla vista dei militari però non si fermano, anzi: il 34enne alla guida pigia sull'acceleratore e si da alla fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento