Si scola mezza bottiglia di whisky, ubriaca e mezza nuda fuori dal supermercato

Un mercoledì sera complicato nel parcheggio dell'Italmark di Moniga: una donna di 50 anni, ubriaca e mezza nuda, infastidiva i clienti in uscita

Foto di repertorio

Increduli gli agenti della Polizia Locale della Valtenesi chiamati a intervenire per risolvere la situazione: l'hanno trovata mezza nuda, con i vestiti strappati, modi non sempre gentili e soprattutto una bottiglia di whisky svuotata per metà. A quanto pare se la sarebbe bevuta tutta da sola: inevitabile il ricovero in ospedale, e non senza fatica.

Tutto è successo mercoledì sera a Moniga del Garda, nel parcheggio di fronte al supermercato Italmark quando mancavano pochi minuti all'orario di chiusura. Una donna di 50 anni, di nazionalità spagnola ma residente a Lonato, avrebbe infastidito a lungo i clienti e gli avventori del centro commerciale.

In un primo momento è stata chiamata l'ambulanza, ma la donna ha rifiutato il ricovero: in seconda battuta allora è intervenuta anche una pattuglia della Locale. Gli agenti non senza fatica hanno fatto salire la 50enne sull'autolettiga, e poi scortata fino all'ospedale di Desenzano.

Niente di grave, per fortuna, ma tanti curiosi che hanno assistito alla scena. La donna era stata ritrovata, appunto mezza nuda, nel prato di fianco al parcheggio “alto” del supermarket. Agli agenti avrebbe detto di essersi ubriacata per “annacquare” una pena d'amore. Non è la prima volta: è già nota alle forze dell'ordine per episodi simili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento