Fiamme alte venti metri: azienda distrutta nella notte

Decine di vigili del fuoco impegnate a lungo per spegnere l'incendio e impedire che si propagasse alle abitazioni

Immagine di repertorio

Tanta paura, e tanta amarezza per il danno economico. Alle 22 di ieri la Feltri, storica azienda del settore tessile di Marone, è scoppiato un incendio di grandi dimensioni che ha tenuto in apprensione a lungo buona parte della cittadinanza. Le fiamme, visibili dal lago, hanno raggiunto i venti metri di altezza. Nessun ferito, fortunatamente, tra gli operai al lavoro, che avevano appena iniziato il turno della notte. 

Le fiamme si sarebbero sviluppate a partire dal magazzino di filati e semilavorati, per poi propagarsi al resto della struttura situata in via Zanardelli. Sul posto sono intervenute diverse squadre di Vigili del fuoco provenienti da tutta provincia: oltre al salvataggio della fabbrica si è cercato a lungo di impedire che le fiamme si propagassero alla abitazioni situate nei pressi del sito produttivo. 

Nonostante il tempestivo e massiccio intervento, il tetto della struttura è crollato, finendo anche sulla vicina ferrovia. Nel frattempo decine di cittadini assistevano - a distanza di sicurezza - alla tragedia. Al momento non c'è ancora alcuna ipotesi sulle cause scatenanti del rogo, in giornata i Vigili del fuoco intervenuti per domare l'incendio potranno forse dare spiegazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento