Bozzoli: il giallo del camion 'fantasma'. Tracce di sangue sui pantaloni?

Scomparsa di Mario Bozzoli, la svolta nelle indagini potrebbe arrivare dopo i nuovi elementi raccolti dalla trasmissione 'Chi l'ha Visto'

La svolta nelle indagini sulla scomparsa di Mario Bozzoli, l'imprenditore di Marcheno svanito nel nulla nell'ottobre del 2015, potrebbe arrivare dagli elementi emersi nella puntata, andata in onda mercoledì sera, della trasmissione di Rai Tre 'Chi l'ha visto'.

Due i punti su cui si è soffermata l'inchiesta televisiva: il camion fantasma e (novità assoluta) le tracce ematiche che sarebbero state ritrovate su una tasca dei jeans puliti che Mario Bozzoli teneva dentro il suo armadietto negli spogliatoi.

Il primo elemento, quello che potrebbe finalmente far luce sulla misteriosa vicenda riguarda un camion della ditta: stando ai documenti di assistenza, avrebbe dovuto essere in riparazione nei giorni della scomparsa dell'imprenditore, invece sarebbe stato inquadrato dalle telecamere di sorveglianza mentre usciva dalla fonderia in piena notte. Non solo: il giorno successivo alla scomparsa di Mario Bozzoli, il mezzo pesante pare fosse parcheggiato fuori dalla casa dell'autista. L'ipotesi è che il camon uscito alle 4 del mattino dalla ditta, oltre alle scorie, contenesse il corpo dell'imprenditore.

Secondo elemento, quelle tracce di sangue che sarebbero state rinvenute sulle tasche di un paio di jeans puliti dell'imprenditore di Marcheno che si trovavano all'interno dello spogliatoio. Entrambi gli elementi sono stati acquisiti dalla Procura Generale di Brescia, che da circa un mese indaga sul giallo della fonderia.

Nelle mani degli inquirenti anche la fattura da 44mila euro pagata dalla Bozzoli alla nuova fonderia di Bedizzole, di proprietà del fratello dell'imprenditore scomparso, e la testimonianza shock dell'ex fidanzata di Giacomo Bozzoli, il nipote dell'imprenditore indagato insieme al fratello Alex e agli operai Oscar Maggi e Aboagye Akwasi per omicidio e distruzione di cadavere. "Giacomo aveva un piano per uccidere lo zio" ha detto la donna durante un interrogatorio. 

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento