Manuela, 6 messaggi prima di scomparire: "Potrebbe essere stata rapita"

Sono ormai dieci giorni che nessuno vede Manuela Bailo, la 35enne di Nave scomparsa il 28 luglio scorso. Per i familiari gli ultimi messaggi potrebbero essere falsi

Manuela Bailo

Ci sono delle tracce sfocate qua e là, ma da più di una settimana invece non c'è più nulla: i messaggi Whatsapp che però non convincono i familiari, l'ultimo pare lunedì pomeriggio, un prelievo dal bancomat di 250 euro (ma che risalirebbe addirittura al 22 luglio), una vacanza già programmata con un'amica, nel periodio di Ferragosto, alto elemento che sembrerebbe escludere l'ipotesi dell'allontanamento volontario.

S'indaga senza sosta sulla scomparsa di Manuela Bailo, la giovane donna di 35 anni di Nave di cui non si hanno notizie certe ormai da sabato 28 luglio, quando nel pomeriggio si è allontanata dall'abitazione che ancora condivide con l'ex fidanzato, Matteo Sandri. I due erano molto legati nonostante la rottura del rapporto, ormai quasi un paio d'anni fa.

Le ultime immagini la ritraggono in casa, mentre sta preparando una borsa con qualche vestito: sono circa le 17.30 di sabato 28. Poi ci sono quei messaggi, in tutto sono sei, che sia per mamma Patrizia che per la sorella Arianna potrebbero essere falsi. Potrebbero essere stati scritti da qualcun altro: e in famiglia è molto più che un semplice condizionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Dona 6,6 milioni di euro: il gesto d'amore per il nuovo polo oncologico

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento