Manuela: l'ultimo viaggio in auto, l'ex fidanzato sentito per 2 ore in procura

Le telecamere avrebbero inquadrato gli ultimi spostamenti a bordo della sua Opel Corsa: ma l'automobile non si trova. L'ex fidanzato sentito per due ore

Manuela Bailo a bordo della sua auto sarebbe transitata da Via Conicchio a Brescia, costeggiando il torrente Garza vicino al Villaggio Prealpino, per poi raggiungere Via Milano e Via Triumplina: è qui che le sue tracce scompaiono. Questo sarebbe stato l'ultimo viaggio, almeno quello accertato, della giovane donna di Nave scomparsa dal 28 luglio, ormai quasi due settimane.

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza in città avrebbero inquadrato alcuni spostamenti della sua Opel Corsa, rilevando sicuramente l'entrata nelle “mura” cittadina ma senza mai rilevarne l'uscita. L'automobile dovrebbe quindi trovarsi da qualche parte, ma a Brescia: prima o poi salterà fuori, è inevitabile, e di questo sono convinti anche gli inquirenti.

Ma invece Manuela, dov'è finita? Domanda più complicata. Potrebbe essersi allontanata a piedi, oppure a bordo di un'altra auto. Al momento nell'inchiesta coordinata dalla Procura non risultano indagati. L'ex fidanzato Matteo Sandri, che con Manuela divideva la casa di Nave nonostante la loro storia fosse finita da tempo, è stato nuovamente interrogato dagli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento