Cinque forti boati, tremano i vetri delle finestre: paura nella notte

Indagano i carabinieri: non si esclude si tratti di grossi petardi artigianali. L'ultimo episodio nella notte tra sabato e domenica, con cinque boati in sequenza

Foto di repertorio

E' giallo sugli strani scoppi che a Manerbio si sono fatti sentire negli ultimi giorni e nelle ultime settimane, e più e più volte, soprattutto nel cuore della notte. Una circostanza che, come riportato sui social network, si sarebbe reiterata in più occasioni, e in zone diverse del paese. L'ultimo fastidioso “recall” nella notte tra sabato e domenica: cinque i boati che hanno fatto saltare sul letto i residenti, e uno dopo l'altro.

Dell'accaduto sono state allertate sia le forze dell'ordine che l'amministrazione comunale. Le indagini sono state affidate ai carabinieri, che avrebbero già una pista: non si esclude infatti la possibilità che si tratti di una serie di petardi artigianali, costruiti in casa e fatti esplodere solo per divertimento.

Petardi fatti in casa?

Si tratterebbe dunque di petardi fatti in casa, e fatti esplodere per svago, ma talmente forti da far tremare i vetri delle finestre. I principali indiziati potrebbero essere alcuni giovani e giovanissimi del paese. Un gioco stupido, solo un divertimento. Ma che oltre al fastidio, porta con sé tutti i rischi del caso: un petardo artigianale infatti, potrebbe esplodere per sbaglio, o prima del dovuto.

Dunque procurando ferite profonde a chi lo sta armeggiando in quel momento. La statistica italica in merito è tristemente nota, purtroppo: solo nel capodanno appena passato, in poche ore si sono registrati più di 210 feriti, e una quarantina di ricoverati in ospedale.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

  • Orrore in reparto: ragazza di 19 anni si dà fuoco e muore avvolta dalle fiamme

Torna su
BresciaToday è in caricamento