Manerbio: la banda del botto resta senza bottino

A vuoto il colpo architettato ai danni della Banca Popolare dell'Emilia Romagna di Manerbio: la cassa blindata ha resistito, e ai ladri non è rimasto altro che dileguarsi nella notte

Foto di repertorio

MANERBIO – Un’esplosione ha turbato la quiete di Manerbio nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 agosto.

Protagonista, ancora una volta, la cosiddetta “banda del botto”, che però stavolta si è dovuta accontentare del botto perché di bottino non si è vista nemmeno l'ombra. 

A esser presa di mira, alla vigilia di Ferragosto, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, secondo le consuete modalità: i malviventi hanno fatto esplodere il bancomat convinti di poterne poi incassare il ricco contenuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma per una volta la cassetta blindata non ha ceduto, lasciando i ladri con un palmo di naso e un nulla di fatto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Padre di famiglia cerca una prostituta ma si trova a letto con un trans, rissa nel residence

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

Torna su
BresciaToday è in caricamento