Batteri fecali nel lago, vietato fare il bagno: ma dopo 24 ore è tutto nella norma

CRONACA

E' stata davvero un'emergenza lampo, durata in tutto meno di 24 ore. Dal pomeriggio dal 31 luglio al pomeriggio del 1 agosto: tanto è rimasta in vigore l'ordinanza di divieto di balneazione alla Punta del Rio di Manerba del Garda, firmata e poi revocata dal sindaco Flaviano Mattiotti. Si è trattato di un provvedimento precauzionale, a seguito della nota di Ats Brescia in cui era stata comunicata al Comune la presenza fuori norma di Escherichia coli, i celeberrimi batteri fecali che purtroppo tanto impestano il Benaco e le sue spiagge.

Le analisi alla foce del torrente

Le analisi sono state effettuate alla Punta del Rio il 29 luglio scorso: una protuberanza sulla costa dove sfocia il Rio d'Avigo, un piccolo torrente ma in cui potrebbero essere confluiti gli scarichi di emergenza (tra cui quello al Crociale) che purtroppo tendono a tracimare ogni volta che c'è un forte evento atmosferico (e il giorno prima delle analisi, a Manerba la pioggia c'è stata, eccome).

Sta di fatto che a poche ore dalla comunicazione la balneazione, come da prassi, era già stata vietata: cartelli di divieto, in tre lingue, l'ordinanza per intero, la mappa dei tuffi da non fare. In tutto circa 300 metri di costa, 150 verso nord e 150 verso sud partendo dalla Punta del Rio, in direzione della Romantica e del Porto Torchio.

Il caso del 2017, nello stesso punto

Più o meno lo stesso punto, ma decisamente meno allargato, di quanto era successo anche due anni fa, nel luglio del 2017. In quell'occasione il divieto si era esteso dal lido Torcolo (al Torchio) fino alla Romantica, per un totale di circa un chilometro e mezzo di costa. Anche allora le analisi fuori norma erano state probabilmente scatenate dagli sfioratori entrati in azione dopo le forti piogge.Oggi come ieri, allarme rientrato. Nel pomeriggio è arrivata la comunicazione di Ats.

“Si comunica che la suddetta località, Punta del Rio, è idonea all'uso a scopo balneare – si legge nella nota pervenuta in municipio – Il parametro Escherichia coli è rientrato nei valori normali, con 9 mpn (Most probable number) per 100 millilitri. E' pertanto possibile revocare il divieto di balneazione”. Detto, fatto: bagni di nuovo liberi. Giusto in tempo per il weekend.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Terribile schianto sulla Statale: Paolo non ce l'ha fatta, è morto in ospedale

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento