Coltello e pistola, rapinatori seminano il panico in due ristoranti del Garda

Presi di mira un locale di Polpenazze e uno di Manerba: la banda, armata di coltello e pistola, ha minacciato ristoratori e clienti. Magrissimo il bottino: solo 50 euro

L’ingresso del ristorante Crociale di Manerba

Hanno seminato il panico in due ristoranti del Garda per andarsene quasi a mani vuote: i due colpi messi a segno a Polpenazze e Manerba, nella serata di martedì, sono infatti fruttati solo 50 euro. Ad agire una coppia di rapinatori, pare italiani, piuttosto improvvisata.

Il primo blitz intorno alle 20.30 al ristorante Crociale di Manerba del Garda: il volto coperto da un passamontagna, in mano un coltello e una pistola, i banditi hanno minacciato la titolare per farsi aprire la cassa. Poi l'amara sorpresa: il registratore era completamente vuoto. A quel punto i due avrebbero fatto marcia indietro, senza chiedere nulla ai pochi clienti presenti

Non hanno però desistito del tutto: sono saliti in auto per 'fare tappa' in un altro locale della zona. Quindici minuti più tardi i due malviventi hanno fatto irruzione al ristorante Miravalle, in quel momento pieno di avventori. Uno dei due ha puntato il coltello contro il titolare per farsi consegnare l'incasso, l'altro ha tenuto sotto controllo i clienti brandendo una pistola.

Attimi di panico si sono registrati quando uno degli avventori si è alzato dalla sedia: uno dei rapinatori gli avrebbe puntato la pistola in faccia, intimandogli di non muoversi. Arraffati i pochi soldi in cassa, circa 50 euro, la fuga in auto, durante la quale i malviventi avrebbero preso contromano una rotonda, rischiando di provocare un frontale con un furgone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri di Salò: informazioni utili alle indagini potrebbero arrivare dell'analisi delle telecamere di sorveglianza dei locali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento