Dieci morti in due mesi: caccia al serial killer dei cani

Allarme bocconi avvelenati a Manerba del Garda, al confine con Moniga: da luglio a oggi sarebbero addirittura dieci i cani rimasti ammazzati, uccisi forse da un potentissimo pesticida agricolo. A settembre una fiaccolata

Foto d'archivio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La zona incriminata è quella tra i campi del Perlino e lo Zocco, al confine con Moniga del Garda. La vasta area in territorio di Manerba dove dai primi di luglio ad oggi sarebbero morti addirittura una decina di cani, uccisi dai bocconi avvelenati. Disseminati qua e là nei campi, lungo le strade sterrate e al ciglio della via: che siano bocconcini di pancetta o croccantini poco importa, sono imbevuti di veleno, probabilmente un fortissimo pesticida, tra l'altro non facile da reperire in commercio.

Occhi puntati e allarme lanciato su più fronti: nelle ultime ore ha perso la vita il cane numero 10, in vacanza con i padroni arrivati dalla Germania. Avrebbe ingerito il boccone maledetto all'altezza dello Zocco, il padrone subito se ne sarebbe accorto, l'avrebbe portato di corsa dal veterinario. Niente da fare, sottoposto anche a lavanda gastrica il cucciolo non ce l'ha fatta.

La decima vittima in due mesi, e non si esclude che ce ne possano essere state altre. In paese la mobilitazione è diffusa, nei prossimi giorni è prevista pure una fiaccolata – denominata 'cagnolata' – con cui sensibilizzare sul tema delle morti per avvelenamento. Sono stati affissi cartelli, in tre lingue, pure il tabellone luminoso del Comune 'picchia' sul tema.

Poi il lavoro della Polizia Locale, le indagini e analisi dell'Asl, l'impegno del sindaco, il tam tam su Facebook. Ma per ora tutto questo a nulla è servito: le esche ci sono ancora, il pericolo pure. E la morte dell'ennesimo cane innocente, il decimo appunto, ne è purtroppo amara dimostrazione. La caccia al 'serial killer' intanto si fa serrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento