"Botte, minacce, riti magici: ero una schiava del sesso", l'orrore in strada

La triste storia di una giovane donna, che oggi ha 35 anni, che per lungo tempo sarebbe stata ridotta in schiavitù, costretta a prostituirsi in strada tutte le notti alla Mandolossa

Foto di repertorio

La triste storia di una giovane donna ridotta in schiavitù da una parente di cui si fidava, e che invece era senza scrupoli: una cugina che l'avrebbe sì aiutata ad arrivare in Italia, in cerca di una vita migliore, ma che poi invece si sarebbe approfittata di lei a lungo, fino a farla prostituire, tutte le notte, alla Mandolossa. La teneva in scacco con minacce e percosse, ma soprattutto con riti e preghiere voodoo.

Una credenza ancora molto diffusa in Nigeria, dove tutto è cominciato: è da Benin City che la donna di 35 anni arriva in Italia, a Brescia, circa una decina d'anni fa. Lo fa grazie all'aiuto della cugina, la 46enne Carolyn John detta Carolina, che appunto adesso è sotto processo (e che tra l'altro è già stata condannata a 5 anni per sfruttamento della prostituzione, per un'altra vicenda).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla ragazza Carolyn John avrebbe raccontato che sarebbero bastati un po' di mestieri in casa, come colf e baby-sitter, per ripagarla del debito, dell'aiuto per il viaggio. E invece sarebbe subito cominciato l'incubo, costretta a prostituirsi – così sostiene l'accusa – tutti i giorni dalle 21 alle 6, senza sosta e senza la possibilità di fuggire, di guadagnare qualcosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento