Aggredito con una mannaia: “Mi ha massacrato davanti a mio figlio di 10 anni”

Dal letto dell'ospedale Civile, dov'è ricoverato dallo scorso sabato sera, Stefano Tosini racconta la sua versione della sanguinosa lite: "Mi ha lasciato a terra in una pozza di sangue"

Stefano Tosini subito dopo l’aggressione — Copyright © Bresciatoday.it

Stefano vive con la moglie e i 4 figli in una palazzina di via Sesoline, a Mairano: 5 appartamenti in tutto, di cui 4 di proprietà del 50enne che lo ha aggredito con una mannaia. Da sempre la famiglia del 35enne lamenta problemi di convivenza con gli altri inquilini: "Urlano a qualsiasi ora del giorno e della notte - riferisce - sporcano e spaccano gli oggetti comuni".

Nell'ultimo periodo la situazione sarebbe ulteriormente peggiorata: "Nell'appartamento vicino al nostro è rimasto solo un ragazzo di 20 anni: organizza feste in continuazione e non si riesce più a dormire, in alcune occasioni sono dovuti intervenire i carabinieri. Se gli si chiede di fare meno rumore si viene minacciati."

Proprio le ennesime minacce ricevute dalla moglie avrebbero spinto Stefano a bussare alla porta del proprietario dell'appartamento (abita in una villetta in via Calvino, a pochi metri di distanza) nel pomeriggio di sabato, con l'intenzione di cercare di risolvere la questione.

IL RACCONTO DELL’AGGRESSIONE:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • In arrivo due nuovi autovelox: limite abbassato dai 90 ai 70 chilometri orari

Torna su
BresciaToday è in caricamento