Miasmi dal torrente, odore nauseabondo in paese: malori tra i residenti

E successo lunedì mattina a Lumezzane, in località Faidana. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Arpa e i vigili del fuoco per prelevare campioni e capire le cause dell’odore

Allarme odorigeno a Lumezzane, in località  Faidana. Sotto accusa il fiume Gobbia che scorre proprio accanto alla zona industriale. Nella mattinata di lunedì l’aria si è fatta davvero irrespirabile, tanto che i residenti si sono barricati in casa, con finestre e porte rigorosamente chiuse, e alcuni dipendenti delle ditte hanno abbandonato il posto di lavoro.

Qualcuno ha lamentato lievi problemi respiratoti e bruciori alla gola, ma per fortuna per nessuno si è reso necessario il ricovero in ospedale. Tutto a causa di un odore acre che si è levato dal corso d’acqua in mattinata. Dopo pranzo la puzza sarebbe diventata insopportabile ed è scattato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Lumezzane e i colleghi del nucleo batteriologico, chimico e radiologico di Brescia, oltre ai tecnici dell’Arpa. La zona più colpita è risultata essere quella del cimitero: pompieri e ispettori hanno prelevato alcuni campioni, che sono stati analizzati per capire l’origine e la natura dell’eventuale sversamento.

Non è la prima volta che dal torrente si sprigiona un odore nauseabondo e insopportabile: nove anni fa erano state appositamente posizionate alcune sonde per monitorare i parametri del corso d’acqua ed, eventualmente, lanciare tempestivamente l’allarme.

La causa dei cattivi odori che hanno ammorbato l’intera località è ancora tutta da chiarire e potrebbe  anche non essersi trattato di un sversamento industriale. Per saperne di più bisogna attendere qualche ora: solo gli esami effettuati dall’Arpa sui campioni prelevati chiariranno l'origine dell'episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento