Sulla morte di un clandestino a Brescia, poesia per Saidou

Luigi Cerritelli, portavoce del Psi di Brescia, ha scritto una commovente poesia sugli ultimi strazianti attimi del giovane migrante

SULLA MORTE DI UN CLANDESTINO A BRESCIA
 
Clandestino che vieni dal mare
Quante croci  puoi  portare?
 
“Posso portarne una barca piena
Con un sogno ed una catena.
Posso finir  senza diritti
Nella galera dei derelitti
Perché di  recapito  sono sguarnito
Di passaporto non sono fornito.
 
Nella galera dei derelitti
Il video registra la mia sofferenza
A mò di spettacolo per ogni frequenza.
La morte, in agguato,è appesa  ai soffitti
Come un ragno che scende dal tetto.
Mi arriva nel petto senza dispetto,
Mi libera,alfine, da ogni sospetto.”
 
LUIGI CERRITELLI, portavoce del PSI BRESCIA

GUARDA IL VIDEO

INTERROGAZIONE IDV AL MINISTRO LA RUSSA

ECCO COME HANNO LASCIATO MORIRE SAIDOU

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Travolto da un tronco, poi le urla disperate: soccorso da una ragazza

    • Cronaca

      Esce di casa per andare al lavoro e poi scompare: si cerca Marco Sossi

    • Cronaca

      Fidanzata massacrata durante una lite: volto sfigurato e lesioni al fegato

    • Cronaca

      Pestato a sangue in stazione sotto gli occhi di passanti e pendolari

    I più letti della settimana

    • Moniga del Garda: imprenditore si toglie la vita nel capannone della sua azienda

    • Alle porte della città una discarica abusiva da 40.000 tonnellate di rifiuti

    • Malore improvviso mentre pedala, muore in sella alla sua bicicletta

    • Mangia il ragù della mensa aziendale, si sente male: salvato appena in tempo

    • Bastonate in faccia e sulla schiena per l'elemosina al supermercato

    • Lite con la madre, ragazzo tira acido muriatico in faccia a un carabiniere

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento