Sulla morte di un clandestino a Brescia, poesia per Saidou

Luigi Cerritelli, portavoce del Psi di Brescia, ha scritto una commovente poesia sugli ultimi strazianti attimi del giovane migrante

SULLA MORTE DI UN CLANDESTINO A BRESCIA
 
Clandestino che vieni dal mare
Quante croci  puoi  portare?
 
“Posso portarne una barca piena
Con un sogno ed una catena.
Posso finir  senza diritti
Nella galera dei derelitti
Perché di  recapito  sono sguarnito
Di passaporto non sono fornito.
 
Nella galera dei derelitti
Il video registra la mia sofferenza
A mò di spettacolo per ogni frequenza.
La morte, in agguato,è appesa  ai soffitti
Come un ragno che scende dal tetto.
Mi arriva nel petto senza dispetto,
Mi libera,alfine, da ogni sospetto.”
 
LUIGI CERRITELLI, portavoce del PSI BRESCIA

GUARDA IL VIDEO

INTERROGAZIONE IDV AL MINISTRO LA RUSSA

ECCO COME HANNO LASCIATO MORIRE SAIDOU

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Neonata abbandonata nell’ex Seminario di Mompiano

    • Cronaca

      Suicidio dell’agente: spunta una lettera anonima

    • Cronaca

      Pm10 alle stelle, al via le misure anti-smog

    • Cronaca

      Trenino e pista del ghiaccio: il Natale entra nel vivo

    I più letti della settimana

    • Preso in giro per i calzini, viene spintonato sulle rotaie mentre arriva il treno

    • Ospitaletto: suicidio in auto, uomo trovato morto da un passante

    • Bordelli aperti 24 ore su 24, prostitute giovanissime: incassi da milioni di euro

    • Investito all’uscita dalla disco, ragazzo ucciso da un automobilista ubriaco

    • Senza vita nel lago: il corpo della donna riconosciuto dalle 2 figlie

    • Calcinato: malore improvviso mentre è al lavoro, morto padre di famiglia

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento