Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

I medici del Civile glielo avevano sconsigliato, ma l'amore per Rufus e Perla era troppo grande: non voleva che venissero abbandonati una seconda volta.

Una storia di amore puro e incondizionato. Ma senza lieto fine, come spesso accade nella vita. È quella di Luca Fregoni e dei suo adorati cani Rufus e Perla. Un legame indissolubile, che solo la morte è riuscita a spezzare.

Luca si è spento a soli 48 anni, stroncato da un cancro, ma con accanto i suoi fidati amici a quattro zampe. Li ha messi al primo posto, anche quando i medici del Civile di Brescia, dove il 48enne di Castellone era in cura, lo hanno caldamente invitato a separarsi da loro per evitare di aggravare ulteriormente il suo quadro clinico, mettendo a dura prova un sistema immunitario già parecchio indebolito.

Lui non ha avuto dubbi: piuttosto che preservare la propria salute, ha preferito evitare altre sofferenze a Rufus e Perla, due meticci presi al canile di Crema, che vivevano con lui da diversi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si era preso cura di loro con amore e dedizione, facendogli dimenticare le sofferenze e i maltrattamenti subiti. Non voleva che venissero abbandonati una seconda volta e forse sentiva che ormai aveva poco tempo per restare con loro: ha preferito averli al suo fianco, fino all'ultimo respiro. Rufus e Perla non resteranno soli, di loro si prenderanno cura i familiari di Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

Torna su
BresciaToday è in caricamento