Muore tagliando la legna: si sarebbe dovuto sposare a fine anno

La tragedia senza fine di Ugo Ballarini, il 52enne residente a Lozio morto venerdì mattina mentre stava tagliando la legna nel bosco di famiglia, insieme a papà Giovanni e ad un amico. Si sarebbe dovuto sposare a fine anno

Era andato a ‘far legna’ insieme al padre e ad un amico fidato, nel bosco di famiglia a San Nazzaro di Lozio, tra Sucinva e Laveno. Con la testa libera dai pensieri, e la consapevolezza che proprio a fine mese si sarebbe dovuto sposare: la cerimonia era già stata fissata per il 31 dicembre prossimo.

Ma qualcosa è andato storto: il 52enne Ugo Ballarini è stato travolto da un pesante tronco che era rimasto impigliato tra alcuni rami, colpito in pieno e ucciso sul colpo. Non c’è stato niente da fare, l’uomo è deceduto di fronte ai due compagni di lavoro, inermi di fronte all’improvvisa tragedia.

Mancava una manciata di minuti a mezzogiorno quando è avvenuto l’incidente. Un tronco già tagliato è rimasto bloccato tra i rami di un altro albero, ha cercato in qualche modo di liberarlo e farlo cadere a terra. Al momento della caduta però ne è stato travolto.

I soccorsi sono arrivati rapidissimi, proprio papà Giovanni ha immediatamente avvisato il 118. Ma non c’è stato nulla da fare, se non constatarne il decesso. Sul posto, per i rilievi, anche una pattuglia dei Carabinieri di Breno.

Ballarini lavorava in Comune, faceva l’operaio. Oltre a papà Giovanni lascia la mamma Assunta, le sorelle Elide e Ada, la moglie che avrebbe dovuto sposare entro pochi giorni. La data del funerale non è ancora stata comunicata.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento