Morso da una vipera, il cellulare non funziona: panico durante la gita con la moglie

L'uomo, un 53enne tedesco, ha dovuto camminare per circa mezzora per raggiungere una zona dove il telefono avesse campo e chiamare i soccorsi

Foto di repertorio

Una vacanza da incubo che ha rischiato di trasformarsi in una vera e propria tragedia per due turisti tedeschi in villeggiatura sul Lago di Garda. La coppia, sabato pomeriggio, aveva lasciato l'albergo di Limone dove alloggia per una rigenerante passeggiata nell'entroterra gardesano. Una gita finita nel peggiore dei modi: durante una sosta in un prato l'uomo è stato morso da una vipera.

Impossibile allertare i soccorsi

Tutto è accaduto attorno alle 14, mentre i due turisti stavano cercando di raggiungere il sentiero Busatte di Torbole. Proprio durante una pausa in località Tempesta, il serpente è sbucato da un cumulo di rocce, mordendo il dito della mano del 53enne. Impossibile, però, allertare i soccorsi: il cellulare di entrambi non aveva campo.

Una corsa contro il tempo 

Alla coppia non è rimasto altro da fare che camminare per cercare di raggiungere una località dove il telefono ritornasse a funzionare. Una corsa contro il tempo durata circa trenta, interminabili, minuti. Poi la chiamata al 112, che ha inviato sul posto un'ambulanza e l'elisoccorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sanitari hanno immediatamente iniettato il liquido per neutralizzare il veleno della vipera, evitando così gravi conseguenza. Dopo le prime cure,  il ricovero all'ospedale di Trento, dove l'uomo è  stato trattenuto in osservazione per alcune ore. Tutto è bene quel che finisce bene: il 53enne è stato dichiarato fuori pericolo e quindi dimesso. Resta ‘solo’ il brutto ricordo di un'escursione davvero da dimenticare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

Torna su
BresciaToday è in caricamento