Minori abusati e violentati, l'archivio dell'orrore del pensionato-pedofilo

Nei guai un 70enne residente in comune del lago d'Iseo: per lui si sono aperte le porte del carcere

Centinaia di foto e video di minori abusati e vittime di violenza sessuale. Una quantità ingente di materiale pedopornografico è stata scovata sul computer e sullo smartphone di un pensionato di casa sul lago d'Iseo, a seguito delle indagini svolte dai carabinieri e dal perito informatico della procura di Brescia.

Fotografie e filmati che hanno fatto scattare l'arresto in flagranza di reato per l'uomo, un 70enne, per il quale si sono anche aperte le porte del carcere, dove attende di essere comparire davanti al giudice per le indagini preliminari per l'interrogatorio di convalida del fermo. Sull'inchiesta, al momento, vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento