Le spiagge del lago di Garda ancora inquinate: batteri da fogna 34 volte oltre il limite

I risultati delle analisi della Goletta Verde: sul lago di Garda quattro località su undici inquinate da batteri fecali

I prelievi alla Spiaggia d'Oro - Foto © Bresciatoday.it

Qualcosa non torna, ancora una volta, sul lago di Garda: tre spiagge su dieci ad oggi risultano “inquinate” o addirittura “fortemente inquinate”. Nel primo caso significa che è stata rilevata una presenza di Escherichia coli, i batteri fecali di uomo e animali, pari o superiore alle 1000 Unità formanti colonia (Ufc) per 100 millilitri d'acqua: nel secondo caso invece la presenza di Escherichia coli deve superare le 2000 Ufc per 100 millilitri d'acqua.

E' questo, in estrema sintesi,  il report della Goletta dei Laghi di Legambiente, che come ogni anno viaggia in tutta Italia, sui laghi e nel mare, per monitorare l'inquinamento microbiologico e da microplastiche. In tutto una decina i punti di prelievo sul lago di Garda, da Salò a Garda, dalla sponda bresciana a quella veronese.

Il report della Goletta

Nel complesso, su 11 località monitorate sono sette quelle in cui le analisi microbiologiche sono risultati sempre “entro i limiti”. Nel dettaglio, a Salò alla foce del torrente Barbarano e alla spiaggia Le Rive, a Peschiera alla foce del Rielo, a Lazise alla foce Bosca e alla foce del torrente Marra, a Bardolino a Punta Cornicello, a Garda alla foce del torrente Gusa.

In soldoni, le analisi di Legambiente bocciano in particolare il basso Garda. Anche e soprattutto bresciano: se infatti alla Lega Navale di Desenzano, da tabella, le analisi microbiologiche risultano “entro i limiti”, i volontari fanno sapere che “il campione prelevato di fronte allo scarico a sud, che al momento del campionamento non sfociava a lago, è risultato entro i limiti, mentre il punto prelevato nel canale – sempre sullo scarico a sud – è invece risultato fortemente inquinato”.

Il caso della Spiaggia d'Oro

Sempre a Desenzano, ancora peggio alla Spiaggia d'Oro, che è un po' il simbolo – insieme alla Maratona – delle battaglie ambientaliste degli ultimi anni contro gli scarichi a lago. Alla Spiaggia d'Oro i risultati segnalano la zona come “fortemente inquinata”, ma con picchi di Escherichia coli fino a 34mila Ufc per 100 millilitri d'acqua. Più di 34 volte oltre il limite di inquinamento.

Risulta infine “fortemente inquinato” anche il punto di prelievo alla foce del torrente al porto di Padenghe. “Alla luce delle criticità che ancora insistono sul Garda – ha spiegato Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – è urgente mettere mano all'intera infrastruttura di collettamento dei reflui che oggi presenta troppe falle. Non vorremmo che tutto il dibattito sul nuovo impianto di depurazione mettesse in secondo piano invece i problemi più contingenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento